Largo Treves diventa isola verde

Largo Treves cambia volto - Il Progetto - Punti Critici
Largo Treves diventa isola verde
10 Feb

Largo Treves diventa isola verde

Largo Treves diventa

Largo Treves diventa isola verde. A Milano le aree pedonali si allargano. Largo Treves diventa un’isola verde. Via auto, scooter e taxi in sosta. Nuovi alberi e fioriere. Via le rastrelliere del Bikemi e la piazzola dei taxi. Traffico consentito soltanto verso via San Marco.

Largo Treves cambia volto

Un altro tassello in direzione della pedonalizzazione. Largo Treves cambia volto. Con un piccolo ritocco alla viabilità assumerà l’aspetto di una piazza. I lavori inizieranno subito dopo l’estate. Sarà creata una grande piastra in quota rialzata ed eliminata la carreggiata sul lato Sud. Sul lato Nord, il traffico proveniente da via Statuto potrà proseguire in via Balzan. La stazione dei taxi invece arretrerà in via Statuto.

Largo Treves diventa isola verde – Il Progetto

Il progetto prevede un ampio capitolo verde. Nella piazza saranno collocate grandi fioriere e una seduta poligonale continua ai piedi del grande bagolaro (Celtis Australis) già presente. È previsto l’inserimento di un altro grande albero: un nuovo platano anch’esso con seduta e fioriera, oltre a un filare di quattro alberi che riempiranno di colore il luogo in primavera, posti ad attraversamento diagonale della piazza, per indicare il nuovo percorso privilegiato dei pedoni. E ancora due peri di origine cinese (Pyrus Calleryana Chanticler) sul lato Ovest dello slargo.

Largo Treves diventa isola verde – Punti Critici

La nuova sistemazione presenta alcuni punti critici: elimina cioè otto stalli gialli (per i residenti) e circa 40 stalli moto. La proposta del Municipio è pertanto di «reintegrare gli stalli auto sottraendone tra quelli a rotazione nelle vie Statuto, Balzan e Solferino; recuperarne 16 per scooter e motociclette disegnandoli a lisca di pesce». Si chiede anche di invertire il senso di marcia di via Solferino tra la via Ancona e largo Treves, per diminuire «il traffico di attraversamento tra largo La Foppa e via Pontaccio». Dal punto di vista delle opere, largo Treves avrà un sedime rialzato e con effetti di giochi geometrici, con «campi incorniciati di soglie di granito grigio con al loro interno cubetti di Luserna». Per il rialzo saranno utilizzate lastre di pavé recuperato.

E per ottenere una memoria storica, due soglie di granito grigio larghe 15 centimetri sul lato est della piazza indicheranno i binari del tram che un tempo transitava nella via. La piazza ha una vocazione pedonale ma oggi a fare da spartitraffico c’è una edicola. Infine, la stazione di bike sharing traslocherà a ridosso del palazzo dei Servizi sociali, realizzato da Arrigo Arrighetti nel dopoguerra. I bombardamenti del 1943, infatti, sconvolsero questo angolo acuto posto tra le vie Palermo e Statuto dove sorgeva la palazzina della vecchia Università Bocconi. La torre venne costruita negli anni Cinquanta e molti la giudicarono (e tuttora giudicano) fuori contesto. Per i materiali, i colori, le finestrate in alluminio.

 

Il Residence Lepontina Milano offre monolocali in Milano con angolo cottura, e tutti i servizi più esclusivi.
Per maggiori informazioni vai alla Pagina Contatti

Visita anche il Residence Desenzano Milano in zona “Fiera”, a solo 10 minuti dallo stadio di San Siro.